DOVE SI TROVA

Il genere Legionella comprende bacilli Gram Negativi, generalmente idrofili, che colonizzano gli ambienti acquatici naturali (lago, fiume, sorgenti, zone umide in generale) e artificiali (reti idriche di strutture quali piscine, alberghi, ospedali, case, fontane, ecc. )
La legionella preferisce gli habitat con acqua calda (preferibilmente tra 25 ° e 42 ° C ma è in grado di sopravvivere in un intervallo di temperatura compreso tra 6 ° e 63 ° C.
Nei sistemi idrici, la legionella può essere in forma libera, all’interno di protozoi ciliati (Tetrahymena) e maebe o ancorati al biofilm (un film di microrganismi immersi in una matrice organica creata nelle reti idriche soprattutto dopo il ridotto flusso d’acqua o lunghi periodi di inattività.
I protozoi e il biofilm rappresentano una fonte di nutrimento e protezione da condizioni ambientali sfavorevoli (temperature, biociti, ecc.)

La formazione di comunità sessili stabili è dovuta all’attività del sistema di regolazione del “quorum sensing” (QS), un sistema di comunicazione tra
batteri in grado di rispondere all’aumento della densità di popolazione.

QS regola la produzione di Acid Shock (ASP) o Heat Shock Protein (HSP) che consente ai microrganismi di contrastare e / o riparare il danno causato da stress dovuto a agenti chimici acidi o alla temperatura.

La forma più comune di trasmissione della Legionella è l’inalazione di aerosol contaminati. Le fonti di aerosol che sono state collegate alla trasmissione della Legionella comprendono torri di raffreddamento dell’aria condizionata, sistemi di acqua calda e fredda, umidificatori e vasche idromassaggio. L’infezione può anche verificarsi per aspirazione di acqua o ghiaccio contaminati, in particolare nei pazienti ricoverati in ospedale, e per esposizione di bambini durante i parti in acqua. Non c’è trasmissione diretta da uomo a uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *